Model Expo: Lego Droni alla conquista dell’impero!

L’inizio di una nuova era: Model Expo

dart fener game of throne

Finalmente giunse l’ora di conquistare la galassia, Dart Fener si alzò di soprassalto dal suo trono di spade finemente lucidato dal suo schiavo Ewok, soprannominato Mocho. Era una notte lunga e tempestosa nell’orbita di Vulcano, i vulcaniani con compostezza osservavano la splendida e luccicante astronave sferica, dubbiosi se fosse Borg o una palla da discoteca gigante, nel dubbio i giornalisti la chiamarono la Kitam’ morte Nera, anche se era argentea come … l’argento.

Arrivò l’allerta dal comando della flotta astrale e l’Enterprise, comandata dall comandante Archer, sfrecciò a curvatura 9.4 verso la flotta nemica, dopo una richiesta di soccorso partita dall’ Alto Comando Vulcaniano. Il messaggio recitava pressappoco cosi << Aiuto, ce sta la Kitam’ morte nera! Ci sparano addosso… anzi in realtà ci sparano vicino, a quanto parare con quei caschi non devono vederci proprio bene. Tutte le nostre navi sono al Model Expo, richiediamo supporto immediato, distinti saluti, il grande Pdor, figlio di Kmer della tribù di Instar! Della terra desolata del sknir!uno degli ultimi sette saggi >>

Dart Fener, Boba Fett e Adam Kadmon si riunirono nella sala principale, dove Boba, Bibi per gli amici, presentava la nuova arma di distruzione di massa. Un nuovo esercito formato da questa sorprendente tecnologia rinvenuta al mercato nero galattico denominato Model Expo .
Sopra il tavolo fluttuava l’arma definitiva, l’arma a comando remoto più avanzata della galassia…

Il Drone Lego drone lego

Boba illustrò le brillanti possibilità di successo nella conquista della galassia, grazie alla possibilità di mira automatica gestita in remoto da soldati addestrati, Senza il Casco, cosi possono finalmente avere una visuale migliore. Poi i droni lego della Flybrix possono unirsi per formare un mega drone e infine se colpiti da cacciaviti sonici, phaser, laser, blaster e padelle, possono riassemblarsi come i Replicatori.

Si aprì la porta di scatto, entrò Orson Krennic sussurrando << scusate il ritardo stavo guardando Rogue One: A Star Wars Story >> si sedette in silenzio sorseggiando un caffè Romulano nella sua tazza light sabre , di quelle che col caldo si accendono i laser.
Boba proseguì << al Model Expò nella special area, ci sono simulatori sofisticati da rubare, permetteranno alla nostre truppe di migliorare il rendimento. l’addestramento con BattleField For Honor non è più sufficiente! >>

L’ingaggio

L’Enterprise caricò le armi ed iniziò l’ingaggio  con gli X-Wing agili e veloci, ma pilotati da soldati con limitata capacita visiva  e in più gli si appannavano i finestrini.

Un sensore rilevò un oggetto in movimento, al limite della visuale radar, era insolito, una strana cabina telefonica blu. Si attivò da sola la chiamata a tutto schermo da parte della cabina. << Salve ragazzi>>  esultò un tipo strano << Mi chiamo il Dottore, vi chiedo cortesemente di restare a distanza di sicurezza, sono qui per la vostra salvaguardia, devo sequestrare tutti i Lego, le armi laser e magari qualche tazza da caffè rara>> Balenò una luce violenta e purpurea, d’un trattò svanirono i droni, le spade laser, le tazze star wars e le tazze star trek, le pantofole di Dart Fener, Lego Harry Potter, tutti i Dvd di Star Wars e il costume da cosplay che usava Boba Fett ed Anselmo il Soldato dal Bianc’elmo.

Riecheggio solo una voce in lontananza nello spazio << Ci vedremo al Model Expooooo >>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *